NOTIZIE IN EVIDENZA
Maykel Blanco

Maykel Blanco: “La salsa cubana necesita sangre joven”

Maykel Blanco, il leader dell'orchestra Salsa Mayor, è un musicista cubano che non ha paura della concorrenza delle sonorità in voga.
I suoi anni di esperienza in stadi cubani e stranieri, gli hanno fatto capire che la salsa è un genere che a Cuba ha bisogno di più concerti dal vivo in cui la massa richiama il pubblico.
Per questo motivo, nel 2016 ha intrapreso l'organizzazione di un evento che mira a rafforzare la musica dance popolare e riconquistare il pubblico giovane, attualmente affascinato da altri stili.
Il Festival della Salsa a Cuba giunge ora alla sua terza edizione, che si svolgerà dal 21 al 25 febbraio nel Parco Metropolitano dell'Avana.
Blanco ha dichiarato a OnCuba di aver creato il Festival a causa di un bisogno che gli artisti avevano di questo genere musicale.
"Mi sono reso conto che in molti posti del mondo ci sono festival legati alla musica e alla cultura cubana, e qui non avevamo un festival con queste caratteristiche. Mi è sembrato irrazionale.
"Molti stranieri sono venuti a Cuba con il desiderio di trovare un festival 'madre', che era totalmente inesistente. I cantanti e i compositori avevano il desiderio di avere nel nostro paese un progetto che consentisse ai cubani di godersi spettacoli con la presentazione di tre o quattro gruppi giornalieri, campioni di DJ e altre manifestazioni artistiche che potrebbero essere aggiunte, come i comparsas "Ha aggiunto.
Superati gli ostacoli che il primo festival ha comportato due anni fa, una terza edizione arriva ora con un livello organizzativo superiore, frutto di una maggiore esperienza e riconoscimento.
"Sono convinto che questo Festival abbia contribuito a far crescere la musica cubana, che continua ad espandersi in tutto il mondo con la qualità che meritiamo.
"Il Festival de la Salsa sta riattivando spazi simili che esistevano a Cuba molti anni fa e non sono stati completamente ristampati per ragioni diverse, come il Festival Internazionale della Canzone di Varadero", ha detto.
Secondo l'organizzatore dell'evento, uno degli obiettivi principali è mostrare interessanti prodotti musicali in grado di raggruppare cubani e stranieri nello stesso posto.
"Mi sembra che ci stiamo riuscendo. Non vogliamo fare ciò che viene fatto in altri eventi in cui la differenza tra cubani e stranieri è molto marcata ", ha affermato.
Per Blanco, il Festival di quest'anno includerà un'altra orchestra a notte, a differenza delle prime due edizioni, e proporrà quattro gruppi giornalieri al pubblico. Tra i musicisti che hanno confermato la loro partecipazione ci sono pesi massimi come José Luis Cortés e NG La Banda, Alexander Abreu e Havana D'Primera, Papucho e Manana Club ...
L'artista ha anche sottolineato che salsa, son, guaracha, o qualsiasi genere che abbia radici cubane, dovrebbe essere realizzato con grande qualità, senza i suoi esponenti che si sentono minacciati da altri stili che prevalgono nel mercato.
"Qualsiasi movimento musicale che si presenti è valido, per esempio il reggaeton o altro. Se il pubblico risponde favorevolmente a questi sviluppi, è perché devono avere qualcosa di positivo. E quello che abbiamo lasciato ai salseri prima di questa valanga, è concentrarci di più sul fare bene il nostro lavoro. Se otteniamo questo, ci sarà sempre spazio per la nostra musica.
"Dobbiamo confrontarci con la realtà per cui la salsa ha mancato di nuovi progetti negli ultimi anni. Ma il paese sta ancora vivendo un ottimo boom musicale, e nuove persone stanno emergendo con molte preoccupazioni, capaci di fare cose buone e ossigenare la cultura cubana.
"Tuttavia, è necessario più sangue giovane per mobilitare anche i più devoti del genere. Dobbiamo tenere a mente che l'immissione sul mercato di un nuovo progetto dovrebbe metterci in allerta per i più veterani, non possiamo lamentarci ", ha detto.
In questo senso, l'artista ha avvertito che le proposte salseras devono andare di pari passo con i nuovi tempi, perché ogni generazione propone ciò che vuole e lo fa conoscere attraverso il consumo.
"È molto difficile per un ragazzo di 15 o 20 anni imitare le tendenze dei cantanti di 60 anni. Dobbiamo renderci conto che le cose accadono perché ogni volta è unico e ogni generazione ha le sue priorità. Tuttavia, l'unica cosa che può stimolare un giovane cubano a fare salsa, a scapito di altri generi, è l'amore per la musica, specialmente la musica cubana.
"Quando ho creato la mia orchestra c'erano altri generi di moda; ma mi sono lanciato con quello che mi piaceva e non me ne pento. Salsa Mayor è uno dei suoi momenti migliori, continua a crescere artisticamente e siamo riusciti a mantenerlo durante tutto questo tempo.
"Sento che la mia orchestra e il resto dei gruppi di salsa cubani stanno difendendo la musica del paese e la stanno mettendo molto in alto. E credo che il nostro lavoro sia un altro sforzo in difesa della cultura cubana ", ha concluso Maykel Blanco.

Da un articolo del sito

https://oncubamagazine.com/cultura/maykel-blanco-la-salsa-cubana-necesita-sangre-joven/

adattamento a cura de LASESTEREO STAFF

 

About Redazione

Check Also

Dame Tu Cosita

NUOVA VERSIONE DELLA HIT GLOBALE “DAME TU COSITA” CON PITBULL !!

Il fenomeno virale Dame Tu Cosita, continua ad essere inarrestabile e dopo essere il video …