apple store

TWERKING

E’ un mix tra hip-hop e ballilatini, sensuale e provocante.

Protagonista dei movimenti? Il lato B

TWERKING… o meglio, l’arte di muovere i fianchi a ritmo di musica…Ebbene si`, il movimento tipico di
Reggaeto’n e Dembow, che fa sentire le donne tanto sexy (quando sanno farlo) e attira gli sguardi dei maschietti
(anche quando le donne non lo fanno particolarmente bene a dire il vero, quindi fanciulle… buttatevi!) ha anche un nome e ovviamente ad af#bbiarglielo sono stati gli americani!  Letteralmente “Twerking” e` una parola inglese con cui si indica un tipo di danza in cui una ballerina (si`, perche’ di solito
sono le donne a cimentarsi in questo tipo di ballo…ma personalmente non disdegno vederlo fare da un bel ra gazzo!),
agita i fianchi su e giu` velocemente, creando cosi` un tremolio sulle natiche, a volte anche “mimando” un rapporto s essuale. E proprio per questo e` molto labile il confine tra sensualita` e volgarita`. La prima e` bella e accattivante, anche se un po’ spinta… la seconda… un po’ meno. Soprattutto se a praticarla e` una donna. Quindi ragazze, mi raccomando… buttatevi, ma state attente a non oltrepassare quella sottilissima linea e a restare ragazze sexy, ma mai volgari!
Secondo la versione web del Dizionario Oxford (Oxford Dictionary Online), a cui e` stata aggiunta solo l’anno scorso, anche se in realta` era in giro gia` da una ventina d’anni, la parola inglese “twerk”, di origine incerta signifca: “ballare una musica famosa in un modo sessualmente provocante che coinvolge i movimenti di spinta dell’anca in una posizione accovacciata”.
A fare esplodere l a mania del twerk e` stata la popstar Miley  Cyrus che si e` esibita in una dimostrazione piuttosto esplicita di questo ballo ad agosto dello scorso anno agli MTV Video Music Awards. Da allora e` tutto un proliferare su Internet di personaggi piu` o meno noti che si cimentano nell’arte del muovere i fanchi: per capire la diffusione raggiunta, al twerking e` stata dedicata un’inte ra puntata di Glee, il telefilm americano sul genere di Saranno Famosi, in cui in un gruppo di liceali “nerds” – non proprio i piu` ricercati della scuola, diciamo – ottengono la loro rivincita e la sospirata “popolarita`”, tanto bramata dai giovani americani, grazie alla partecipazione al “Glee Club”, dove, cantando e ballando riescono ad esprimere tutte le emozioni e i probl emi tipici dell’adolescenza.
Ma probabilmente la versione piu` sensuale in circolo sul web e` quella di Rihanna che nel suo vide o “Pour It Up”, ne offre una interpretazione decisamente… spinta e provocante, in cui il limite di cui parlavamo prima e` molto molto labile. E se proprio vogliamo dirla tutta, il primo twerking che mi viene in mente e` sicuramente meno recente… chi non ricorda la scena di “Dirty Dancing” in cui Baby porta i cocomeri e trova lo staff dell’hotel impegnato in sensuali e provocanti danze ? Non si poteva gia` definire twerking?
Ma il twerking, quindi, e` americano? In realta` no! Quali musiche sono piu` adatte a roteare il bacino se non il reggaeton e il dembow, che amiamo tanto e ci fanno scatenare in discoteca? Ebbene si`, avet e letto bene: IN DISCOTECA! Perche’ proprio grazie a questi due ritmi, la musica latina si sta “sdoganando” e diffondendo anche al di fuori dei suoi ambienti.

Dal Magazine LATINO 58
Di Chiara Ruggiero chiara_ruggiero@hotmail.com

This website uses cookies.