NOTIZIE IN EVIDENZA
apple store
salsa cubana e portoricana

Differenze tra’ musica salsa cubana e portoricana

Di Enzo Conte
Salsa cubana e portoricana Molti neofiti nell’avvicinarsi alle sonorità più propriamente afro-caraibiche, si chiedono quali siano le differenze tra la Musica Cubana e quella Portoricana.
La risposta a questa domanda non è facile, in quanto bisogna prima capire se ci riferiamo alla musica cubana del passato o a quella moderna. Oggi, infatti si tende ad identificare la musica cubana con la timba, ignorando completamente la sua radice sonera o rumbera.
Il che provoca delle situazioni paradossali con dee jay che propongono vecchi classici della musica cubana e ballerini inviperiti che vanno in consolle a chiedere “Quando è che ci metti un po’ di musica cubana?”.
 
Ma la cosa più paradossale è che mentre le band cubane sembrano più interessate a proporre innovative combinazioni sonore, quelle portoricane tendono a conservare la loro identità rifacendosi di più alla loro gloriosa  tradizione guarachera.
Di conseguenza, mentre i Van Van di oggi sono molto diversi da quelli che hanno incominciato a suonare negli anni ‘70, il Gran Combo de Puerto Rico è sempre rimasto fedele a se stesso, incurante delle mode.
 
Molti, ad esempio, sbagliando clamorosamente quando associano la musica portoricana con la salsa romantica. In realtà questa è solo una delle tante anime di Puerto Rico.
Per intenderci: Roberto Roena e Jerry Rivera sono entrambi portoricani ma fanno una musica completamente diversa. Sarebbe come accomunare il nostro Vasco Rossi a Pupo, solo perché entrambi italiani!!!…
 
Roberto Roena: “Con los pobres estoy” (Puerto Rico)
http://youtu.be/li5hTvZsGLM
 
Jerry Rivera: “Casi un hechizo” (Puerto Rico)
http://youtu.be/Yvv9LCZBORs
 
A mio parere una delle grandi differenze tra salsa e timba è l’introduzione in pianta stabile nelle orchestre cubane della batteria. La batteria, in realtà, già in passato era stata utilizzata da alcuni gruppi di salsa (soprattutto a New York) ma è il modo di utilizzare la batteria che è completamente differente.
Nella timba il batterista esegue un vero e proprio pattern ritmico che si va ad incastrare con quello tipico del son, creando un tappeto sonoro assolutamente innovativo che avvicina questa musica alle tipiche sonorità del rock e del funky (basti confrontare un brano come “Esto te pone la cabeza mala” dei Los Van Van con un classico son cubano “Hay fuego en el 23”, rifatto in chiave salsera dalla portoricana Sonora Ponceña).
 
Los Van Van: “Esto te pone la cabeza mala” (Cuba)
http://youtu.be/QI5UOE_FyD0
 
La Sonora Poncena. “Fuego en el 23” (Puerto Rico)
http://youtu.be/iGkoEGXGucg
 
NG La Banda: “Santa palabra” (Cuba)
http://youtu.be/EkFNKD1wVek
 
El Gran Combo: “Y no hago mas na”” (Puerto Rico)
http://youtu.be/X9bExXPIBC4
 
Los Van Van: “Chapeando” (Cuba)
http://youtu.be/Qwco7qxmU9w
 
Bobby Valentin: “Agua” (Puerto Rico)
http://youtu.be/v2zARXKRHVg
 
Un’altra grossa differenza sta nel fatto che nella timba,  proprio grazie alla introduzione della batteria, i tempi forti sono sempre molto ben scanditi, mentre nel son come nella salsa le percussioni enfatizzano maggiormente il contrattempo musicale.
La timba ha inoltre rivoluzionato la tradizionale struttura della salsa. Dal vecchio schema ritmico del son montuno (ripreso anche dalla salsa), arriviamo ad un “montuno infinito” che risponde all’amore per l’improvvisazione sia da parte dei ballerini che dei musicisti cubani.
 
Ma è lo stesso Formell. leader dei Los Van Van a darci, in una intervista rilasciata alla rivista “Salsa cubana”
la definizione della timba:
 
 “Non c’è niente di ufficiale su che cosa sia la timba: è tacito, sotterraneo. Apparentemente non si è organizzato un movimento, non c’è un inventore che lo abbia brevettato, nessuno lo ha fatto, come invece è successo in passato con il son o la rumba. É un movimento spontaneo, naturale, popolare. Esiste la timba, almeno tra di noi la chiamiamo così. Los Van Van difendono la timba ed il songo e come affermiamo nella canzone “Te pone la cabeza mala” stiamo cercando nella nostra musica di miscelare: “Timba con rumba y rock”…
All’ inizio abbiamo accettato il termine salsa per una strategia di mercato. L’abbiamo fatto in un momento in cui eravamo ancora sulla difensiva e ancora non assistevamo al grande momento di popolarità della musica cubana. Però in questo momento stiamo sull’offensiva, all’avanguardia, in una delle migliori tappe della musica cubana. Abbiamo utilizzato la parola timba per la forma differente in cui si suona e si balla la nostra musica ed il ballo è ciò che determina il ritmo. Ogni genere ha il suo ballo. La salsa ha che vedere con il ballo del casino, la timba invece è un’altra cosa. Non si tratta del son tradizionale, né della salsa latina, è qualcosa di molto rumbeado che ha a che fare con il ritmo percussivo e aggressivo del genere afrocubano….”
 
E’ interessante notare, come in questo periodo  a Puerto Rico, si stia assistendo ad una vera rinascita della salsa. A Cuba, al contrario, la timba divide la sua popolarità con il reggaetton (genere, paradossalmente, di origine portoricana).
Il reggaetton ha, nel frattempo, portato alla nascita di due ibridi musicali: il salsaton (a Puerto Rico) ed il timbaton (a Cuba). Ma mentre a Puerto Rico il salsaton non ha avuto molto successo, a Cuba invece il timbaton sembra aver conquistato le nuove generazioni.
 
Per concludere questa breve quanto parziale analisi, confrontiamo adesso alcuni brani, abbastanza recenti, proprio per rimarcare le differenti direzioni in cui la musica cubana e quella portoricana stanno andando:
 
Orquesta Revé: “Agua pa Yemaya”  (Cuba)
http://youtu.be/24wj2wXhdBA
 
El Gran Combo de Puerto Rico: “Sin Salsa no hay Paraiso” (Puerto Rico)
http://youtu.be/x-wi3eguWi8
 
Charanga Habanera: “Gozando en la Habana” (Cuba)
http://youtu.be/IHL9u3uN65Q
 
Juan Pablo Diaz: “Las calles de mi ciudad” (Puerto Rico)
http://youtu.be/hfxeO6O4WxI

About Stefano Bognolo

Titolare Lasestereo latin web radio

Check Also

LA BACHATA

LA BACHATA.. TANTI AGGETTIVI…

Da una nota di Corinna Marchetto Ieri ho chiesto che qualcuno mi spiegasse seriamente la …