Breaking News
apple store
COME TRASMETTERE L'AMORE PER LA MUSICA

COME TRASMETTERE L’AMORE PER LA MUSICA?

COME TRASMETTERE L’AMORE PER LA MUSICA?

A mio parere, i maestri di salsa non dovrebbero concentrare la loro attenzione solo sul ballo, ma dovrebbero fare in modo che i loro allievi possano amare im primis “la musica”, trasformandosi cosi in “appassionati di salsa”. Appassionati sì, ma non per un breve periodo di tempo (magari quello che occore per trovarsi un fidanzato/a) bensì per la vita…

Premettendo che il concetto di qualità è altamente opinibabile, il problema vero è mettersi d’accordo su che tipo di musica promuovere:

specialistica, classica, moderna, a senso unico o a 360°?

Prima ancora di rispondere a questa domanda dovremmo però chiederci:

Cosa fa preferire alla massa un genere rispetto all’altro?

Personalmente credo che il gusto delle persone sia determinato da tre fattori:

1) La musica che normalmente sentono nei locali che frequentano.

2) La musica che ascoltano nella loro scuola di appartenenza.

3) La musica che hanno magari ascoltato durante i loro viaggi nei luoghi di origine.

E’ bene però sottolineare come il gusto del salsero medio si evolve in base anche alla frequentazione di questo mondo. Tra l’altro, essendo la salsa una musica di non facile assimilazione è logico che il principiante venga, all’inizio del suo percorso, attratto di più dalla salsa romantica che è una riuscita fusione tra ritmo e melodia. Poi con il tempo il suo gusto si evolverà verso un tipo di salsa sicuramente più complessa soprattutto dal punto di vista ritmico.

E’ indubbio, allo stesso tempo, che molti salseri (alcuni dei quali provenienti dal mondo delle discoteche) sono oggi attratti da un certo tipo di sonorità piuttosto che da altre più datate. Ecco spiegata la loro predilezione per quei brani di salsa con delle basi campionate e l’utilizzo di effetti, sintetizzatori o batterie elettroniche. Quella che in maniera un po’ spregevole alcuni definiscono techno-salsa o salsa untz untz.

Le scuole sicuramente determinano molto il gusto musicale dei loro allievi. La musica con cui ci si esercita a lezione è anche quella che si vorrebbe poi ascoltare nei locali. E’ noto però che, paradossalmente, sono proprio alcune scuole ad alimentare la confusione. Una confusione causata alle volte dall’ignoranza di alcuni maestri che non sanno loro per primi distinguere una salsa dall’altra.

Ecco che allora dilagano convinzioni sbagliate, come quella che ci sia una musica adatta per un particolare stile di ballo in antitesi con un altro, ritrovandosi a dividere la salsa in base alla sua provenienza geografica, dimenticando invece che nella stessa nazione possono convivere correnti diversissime tra di loro.

Sono però convinto che se ci fosse una maggiore collaborazione tra  deejays e maestri sarebbe possibile “formare” di più il gusto delle nuove generazioni salsere e di conseguenza migliorare la proposta musicale nelle nostre salsoteche.

Da questo punto di vista le conferenze e le manifestazioni di “ascolto della musica” che si stanno cominciando ad organizzare in giro per l’Italia in maniera spontanea sono sicuramente notevoli.

Nel nostro impeto divulgativo on dobbiamo però cadere nell’errore di essere sordi alle esigenze del pubblico.

Ad esempio, tempo fa durante una serata salsera, una ragazza si avvicinò al dee jay per chiedergli un brano di Marc Anthony e questi le  rispose:

Se non ti piace la musica che metto te ne puoi stare anche a casa!!!…

Non sarebbe meglio a quel punto che fosse quel dee jay a rimanera a casa ad ascoltare la musica che più gli piace?..

Secondo me una cosa interessante da fare, soprattutto a lezione, è quella di parlare delle canzoni che si utilizzano. Raccontare magari degli aneddoti su quella determinata canzone, spiegare chi la canta, in che genere musicale si inserisce. 

Un’altra iniziativa interessante che consiglio a tutti i maestri è quella di  preparare delle compilations musicali che diano la possibilità agli allievi di allargare i propri orizzonti. Magari non si riuscirà a sensibilizzare chi è lì solo per rimorchiare, ma sicuramente riusciremo almeno a stimolare la curiosità delle persone più motivate…

19 febbraio 2009 alle ore 15.56

About Stefano Bognolo

Titolare Lasestereo latin web radio

Check Also

LA MUSICA

LA MUSICA NELL’INSEGNAMENTO DEL BALLO

Da una nota di ENZO CONTE In realtà molte persone (anche se questo loro atteggiamento …